U16: va alla franchigia del Rugby Pieve 1971 e del Rugby Blues 2008 la finale del campionato interregionale

Il verdetto di questa caldissima domenica di giugno è inappellabile: tra le squadre attive nei campionati regionali under 16, sono quelle dei “Plus” di Bologna e del Granducato Livorno le più forti del centro Italia. Le due franchigie si affrontano nella finale per il titolo: lo scontro diretto, stabilirà quale delle due compagini è la più valida tra le realtà dell’ampia fascia che comprende Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e Marche.

E’ un finale a lieto fine per la franchigia U16 dei “Plus” composta dai ragazzi del Rugby Pieve 1971 e del Rugby Blues 2008.
I ragazzi dei mister Roger Fiocchi e Giuliano Bernaroli si sono imposti nella finale sulla compagine dei pari età del Granducato di Livorno.
Inizio alle 11:30 sul campo neutro di San Donnino, pronti via e le due folte e colorate tifoserie presenti sugli spalti intuiscono subito che sarà una gara lunga e difficile per entrambe le squadre.
I bianco-blu emiliani sembrano soffrire la fisicità e le folate dei toscani poi lentamente prendono in mano e redini del gioco e con grande cuore in difesa, una eccellente pressione ed una notevole tecnica offensiva riescono a chiudere i primo tempo in vantaggio per 14 a 3.
Il secondo tempo inizia con il prevedibile arrembaggio dei livornesi che per lunghi tratti sembrano mettere in difficoltà i bolognesi poi lentamente il caldo e la stanchezza iniziano a farsi sentire e gli ordini perentori che arrivano dalla panchina dei “Plus” si rivelano vincenti.
Il fischio finale vedrà i “Plus” bolognese vincere per 27 a 3
Il granducato esce a testa alta mentre i “Plus” al secondo tentativo (l’anno scorso la finale interregionale li aveva visti soccombere proprio ai “Puma di Firenze”), mai battuti in questa indimenticabile stagione, portano a casa finale e trofeo.
Veramente difficile trovare tra i bolognesi l’uomo del match forse davvero gli allenatori Fiocchi e Bernaroli sono riusciti nell’intento di costruire una squadra degna di questo nome dove tutti gli atleti hanno lavorato e sofferto insieme sino al meritatissimo ed indiscutibile primo posto.
Post partita da ricordare per sempre con gli atleti che. mantenendo fede alle promesse fatte, si sono fatti rasare i capelli a zero dai loro allenatori.

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional