Perrone, Caselli, Aloe’ e Fiume firmano per il Colorno

IVAN PERRONE 

L’HBS Rugby Colorno ha concluso un secondo acquisto dal Rugby Reggio: dopo l’arrivo di Jacopo Fiume, il club biancorosso è lieto di annunciare l’ingresso in squadra per la stagione 2018/2019 di Ivan Perrone (San Pietro Vernotico, 20/06/1990). La seconda linea di origini brindisine (195 cm per 107 kg) è cresciuto rugbisticamente nel Rugby Reggio, dove ha fatto la trafila nelle giovanili, tra U15 e U19; poi al compimento della maggiore età è approdato in prima squadra, con la quale ha disputato in sequenza due campionati di Serie B, due di A2 e altrettanti di Eccellenza. Vanta anche una esperienza biennale nelle Fiamme Oro e una breve parentesi al Civitavecchia (Serie B).

“A Reggio non riuscivo a far combaciare più i miei impegni lavorativi con quelli sportivi – ha detto Ivan Perrone, ultimo acquisto in casa colornese – perciò mi sono guardato attorno e, dopo esser stato informato da amici che mi hanno parlato molto bene di questa società, ho avuto un colloquio personale con la dirigenza, che mi ha esposto un progetto molto ambizioso. Il progetto del club mi piace molto. Questa nuova avventura mi dà nuovi stimoli: spero di lottare per tornare a giocare in Eccellenza con il Colorno”.

 

L’acquisto è stato presentato anche dal ds Paolo Bergonzi. Queste le sue parole di accoglienza:

“Perrone è un giocatore che conoscevamo da tempo, anche in virtù dei suoi trascorsi al Reggio e alle Fiamme Oro. Nel curriculum vanta anche qualche presenza nella nazionale giovanile, oltre ad aver preso parte ai raduni della nazionale emergenti. Si tratta di una seconda linea che potrà fare la differenza nel prossimo campionato e, specialmente, potrà aiutare il Colorno a raggiungere traguardi importanti. Ivan è un giocatore abituato al sacrificio e sarà da esempio per i più giovani. Senz’altro dai primi approcci mi pare abbia voglia di fare vedere chi è”.

 

JACOPO FIUME

L’HBS Rugby Colorno accoglie l’arrivo in squadra per la stagione 2018/2019 di Jacopo Fiume (Castellammare di Stabia, 21/05/1993). Il pilone destro di origini campane sarà a disposizione di coach Prestera nel prossimo campionato di Serie A, dopo aver concluso una lunga esperienza tra le fila del Rugby Reggio, durata di fatto dieci anni. Fiume (181 cm per 129 kg), infatti, è cresciuto nel settore giovanile del club d’oltr’Enza, dove ha scalato tutte le categorie fino a raggiungere la squadra Seniores. Ora è atteso dal confronto con una nuova realtà, che potrebbe rappresentare per lui un nuovo punto di partenza.

 

“Al Rugby Reggio sono stati dieci anni stupendi. Purtroppo da quando ho iniziato a lavorare – ha spiegato Fiume – ho trovato sempre più difficoltà a esser presente agli allenamenti con la squadra; perciò, ho preso la decisione di sposare un progetto che mi permettesse di unire entrambe le cose. A Colorno potrò trovare nuovi stimoli anche a livello sportivo”.

 

Il ds Paolo Bergonzi, dopo aver concluso la trattativa, ha presentato con queste parole il suo ingresso nella squadra biancorossa:

 

“Fiume era sotto la nostra lente d’ingrandimento già dallo scorso anno. Indubbiamente ci ha dato l’impressione di essere un ottimo giocatore, ma soprattutto ci è sembrato molto felice e convinto di essere approdato alla corte di Prestera e De Marigny. Dal punto di vista tecnico-tattico, è un pilone destro, che senza dubbio avrà un ruolo di primo attore nell’attuale compagine”.

 

GIOVANNI CASELLI

L’HBS Rugby Colorno annuncia l’arrivo di un altro giocatore per la stagione 2018/2019. Dopo aver lasciato il Rugby Parma, la seconda e terza linea Giovanni Caselli (30/08/1993) ha trovato l’accordo per vestire la maglia biancorossa per il prossimo anno con opzione per il secondo. Caselli (189 cm per 102 kg) è cresciuto rugbisticamente nella Rugby Reggio, dove ha fatto tutta la trafila all’interno del settore giovanile prima di arrivare in Seniores, dove è stato per tre anni (di cui due in Eccellenza e uno in Serie A); poi, nel 2015, si è trasferito in Serie B alla Rugby Parma, di cui è stato anche il capitano nell’ultimo campionato.

“Ho abbracciato il progetto Colorno perché mi sembrava molto interessante – ha detto Caselli -; negli anni passati ho sempre sentito parlare di questa società, che ha una buona fama. A Colorno ritroverò con piacere un mio vecchio allenatore, Roland De Marigny, che è stato il coach nel mio primo anno a Parma nella stagione 2015/2016. Ma anche la presenza di un coach come Cristian Prestera sicuramente mi ha invogliato a scegliere di entrare a far parte di questa squadra”.

Come da tradizione, il direttore sportivo Paolo Bergonzi ha accolto l’arrivo del nuovo acquisto. Queste le sue parole:

“Lo avevamo già cercato nel corso della passata stagione. Senza dubbio è un profilo interessante, vista l’esperienza maturata nonostante la giovane età. E siamo contenti di aver messo in squadra un giocatore di prospettiva del territorio. Saprà certamente dare un aiuto nella mischia. A lui affideremo anche l’incarico di allenatore all’interno delle categorie del minirugby”.

 

ANTONIO ALOE’

Prosegue la campagna acquisti della formazione Seniores maschile del Rugby Colorno che, dopo gli arrivi già annunciati di Afamasaga e Sarto dalle Zebre, si è assicurata un altro rinforzo da mettere a disposizione di coach Prestera. Nella rosa per la stagione 2018/2019 ci sarà Antonino Aloè (10/03/1999), cresciuto nel vivaio del CUS Catania Rugby e reduce dall’esperienza all’Accademia Nazionale “Ivan Francescato”, che ha avuto come sede il convitto Bonsignori di Remedello. Complice un infortunio che lo ha tenuto a lungo fermo, ha giocato 4 partite in stagione, di cui due contro Genova, una contro Recco e l’alto contro Piacenza.

Di ruolo prima linea, Aloè (182 cm per 111 kg) ha fatto parte in passato delle giovanili della Nazionale italiana. Ai tempi dell’U17, nel 2016, aveva disputato la tournée in Galles contro Francia dell’Est, Francia dell’Ovest e, appunto, Galles, rientrando nella Selezione A degli “Azzurrini”; nel 2017, invece, era stato convocato in U18 in occasione delle International Series, disputate a Swansea, contro Irlanda, Scozia e Canada U19.

Queste le sue prime parole da nuovo giocatore dell’HBS Colorno:

“Colorno è una grande società: ha una buona struttura medica e di allenamento. Questo faciliterà la mia riabilitazione e il mio rientro in campo. Ho scelto Colorno perché ho creduto nel progetto di un club che, già quest’anno, si era posto come obiettivo quello di salire di categoria. Purtroppo non ci è riuscito. Per questo, vorrò dare il mio contributo per raggiungere l’Eccellenza insieme con il Rugby Colorno”.

Il direttore sportivo del club Paolo Bergonzi ha accolto così l’arrivo in squadra della prima linea ex CUS Catania:

“Antonino è un ragazzo che a me e a coach Prestera è piaciuto fin dal primo momento in cui abbiamo avuto occasione di parlargli. La sua motivazione ci sembra il fulcro necessario per farlo decollare nel campionato di Serie A. Come sempre, il Rugby Colorno cerca di essere attento ai giovani che hanno voglia di emergere e, soprattutto, di sposare il nostro progetto, come si capisce anche dalle parole del giocatore stesso”.

 

Tags: , , , , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: