Rugby Frascati Union 1949 Femminile, secondo posto nella sesta tappa di Coppa Italia Seniores

Cresce in maniera prepotente la prima squadra femminile del Rugby Frascati Union 1949. Le ragazze tuscolane si sono classificate al secondo posto della sesta tappa della Coppa Italia Seniores (girone laziale) disputata per l’occasione all’ex cinodromo di Roma, casa delle All Reds. Le ragazze sono apparse da subito molto ispirate e motivate, forti anche dell’innesto in prima squadra di ben cinque atlete della categoria Under 16 (tutte classe 2001) che hanno dato un valido supporto per tutto il torneo. Tre le gare del girone di qualificazione giocate nell’ordine con Tuscia, Ceccano e Roma X, con altrettanti successi delle giallorosse. Le ragazze frascatane si sono poi giocate la finale per il primo posto contro la solita Capitolina che, al termine di una avvincente partita, si è portata a casa con merito il successo dopo aver superato nel girone le All Reds e l’Orvietana. Un secondo posto finale da incorniciare quello centrato dal Rugby Frascati Union 1949, frutto di una buona attenzione sulle consegne assegnate e di un gruppo sempre più coeso, al di là delle categorie.
Con grande orgoglio il club tuscolano intende sottolineare l’esordio da parte di Alice Fracassi, Erika Veronesi (che ha realizzato due mete), Gaia Salvagni, Maria Vdovi e Zeudi Iacente (che ha messo a segno quattro mete) e il fatto che per la prima volta in assoluto si siano ritrovate in campo Barbara Quaresima, capitano di giornata per l’assenza di Elisa Grossi, e Gaia Salvagni, mamma e figlia unite dalla passione del rugby. «E’ stata un’emozione indimenticabile, qualcosa di assurdo – dice la Quaresima – All’emozione della prima volta da capitano si è sommata quella indelebile di giocare con mia figlia. Con Gaia abbiamo cominciato assieme tre anni fa a giocare e vederla adesso come compagna di squadra mi dà davvero sensazioni particolari. Come è andata? E’ stata bravissima come le altre esordienti di giornata». La famiglia di Barbara si riunisce in toto anche sui campi di rugby: oltre a Gaia, infatti, c’è il marito Roberto Salvagni che è primo tifoso ed è sempre presente e poi c’è pure la piccola Aurora che gioca nell’Under 12 tuscolana. «Devo aspettare di giocare pure con lei prima di smettere? Ci proverò» dice con un sorriso la Quaresima.
Va segnalata, infine, la ciliegina sulla torta della bella giornata ovvero la presenza di una terna arbitrale d’eccezione, tutta al femminile: Leila Pennetta, vecchia conoscenza del rugby femminile nel Lazio e non solo, e le sorelle Maria Clotilde Benvenuti e Maria Beatrice Benvenuti, quest’ultima già in campo alle scorse Olimpiadi e designata per il prossimo Galles-Francia del 6 Nazioni femminile 2018.

 

Tags: , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: