Fulgida Etruschi vince contro Galluzo

Il gradevole sole primaverile ha baciato i giocatori della Fulgida Etruschi Livorno. La squadra verde-amaranto, sul campo amico ‘Tamberi’, si è imposta 24-12 sul Rooster Galluzzo. Grazie alle 4 mete siglate, i labronici, oltre ai 4 punti del successo, si sono assicurati anche il bonus-attacco. In tutto, dunque, 5 punti (cioè il massimo della posta) per questa formazione livornese in crescita di condizione. Nell’altra partita valida per la 4° giornata del girone 1 di poule silver della C2 toscana, larga affermazione con bonus (38-0) della capolista Mugello sul Cortona. La Fulgida è seconda in graduatoria (una posizione sufficiente per garantirsi l’accesso alle semifinali della Coppa delle Province), ma, rispetto alle inseguitrici, figura con partite giocate in più. Questa la situazione in graduatoria (tra parentesi le gare disputate): Mugello (3) 14 p.; Fulgida Etruschi Livorno (4) 12; Galluzzo (2) e Cortona (2) 4; Gambassi (3) 2. Nella prossima giornata, l’8 aprile, riposo per la Fulgida, che tornerà di scena il 15 per ospitare il Mugello. La Fulgida, contro il Galluzzo, ha messo in mostra buoni numeri. Verde-amaranto lucidi, concreti e capaci di tenere alti ritmi fino alla fine. Sono gli ospiti a sbloccare il punteggio (6′) con una meta non trasformata: 0-5. I locali non si disuniscono e nella parte centrale del primo tempo cominciano a macinare gioco. L’attivo estremo Sanacore va in meta al 15′. De Robertis trasforma: 7-5. Al 25′ allungo dei labronici con la meta del terza linea Borella: 12-5 all’intervallo. L’incontro è vivace anche in avvio di ripresa. Il Galluzzo attacca e costringe al plateale fallo gli antagonisti: la meta tecnica consegna i 7 punti del momentaneo pareggio: 12-12 al 51′. La Fulgida ha più energie e – anche grazie alla freschezza degli atleti inizialmente in panchina – migliora la qualità del proprio gioco intorno al 60′. La meta del mediano Bonomo (61′), trasformata da De Robertis, permette di rimettere il muso avanti. E’ di fatto l’episodio decisivo del confronto. La Fulgida trova linfa dalla marcatura del suo numero nove e al 31′ va a segnare, con Recchi – subentrato dopo l’intervallo – la meta-bonus. E’ il definitivo 24-12: la Fulgida dimostra coi fatti di poter puntare ad un finale di stagione ricco di soddisfazioni. Lo schieramento: Sanacore (10′ st Franzoni); Brozzi, Amadori, De Robertis, Capobianchi; Direse, Bonomo; Ruffino, Chiarugi (22′ st Chabbar), Borella (22′ st Ghiozzi); Polimante, Bonuccelli F.; Trinca, Peruzzi (1′ st Recchi), Ghiozzi (1′ st Toncelli). A disp.: Bartoli, Bernicchi, Petrantoni. All.: Ghiozzi.
 
 
 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: